Shodō 書道

La Via della scrittura

Lo shodō 書道 l’arte meditativa della scrittura è la Via giapponese della calligrafia. Derivata dalla corrispondente arte cinese (shūfǎ, 書法), è nota in Corea come seoye (서예, 書藝) e in Vietnam come Thư Pháp (書法).

Lo shodō ha influenzato altre forme d’arte giapponesi, come ad esempio il sumi-e, uno stile di pittura che impiega, come la scrittura, l’inchiostro di china.

L’arte meditativa dello shodō viene utilizzata dai monaci Zen per allenare corpo-mente-spirito attraverso la scrittura imprimendo sulla carta di riso con l’inchiostro nero l’espressione stessa della loro realizzazione spirituale.

Davide Kyōgen Colombu

Sutra del Cuore

Nella Via della scrittura esistono diversi stili calligrafici:

Tensho

Stile del sigillo, usato ancora oggi per incidere i sigilli.

Reisho

Stile più sintetico detto “dei funzionari”.
Stile Sōsho

Sōsho

Stile più veloce ed estremamente sintetico con la riduzione all’essenziale

Kaisho

Stile “stampatello”, caratteri squadrati e angolari.

Gyōsho

Stile corsivo.


Stile corsivo giapponese

Gli strumenti sono detti i gioielli dello scrittore e consistono in:

Carta (gami)

La carta, tradizionalmente di riso, è un bene prezioso nella cultura giapponese. Anticamente utilizzata negli altari devozionali per confezionare oggetti rituali.

Inchiostro (sumi)

Prodotto partendo dal carbone è preparato in tavolette solide. Necessita di essere disciolto con acqua.

Feltro di appoggio (shitajiki)

Viene posto sotto la carta e serve a tenere il foglio in posizione.

Pietra per preparare l’inchiostro (suzuri)

Ottenuta da una particolare pietra nera giapponese è uno dei tesori principali del calligrafo.

Pennelli di varie misure (fude)

Anche i pennelli sono considerati dei veri e propri gioielli nell’arte Yen della scrittura e si trovano in tutte le dimensione dalle più minute per i dettagli, alle misure giganti per le performance calligrafiche.

Sigillo e pasta rossa di cinabro (hanko)

Il sigillo, tradizionalmente intagliato artigianalmente sul fondo di una pietra levigata con i caratteri in stile sigillico che compongono il nome d’arte o monastico dell’autore oppure un piccolo disegno stilizzato. Il sigillo viene posato su una speciale pasta rossa composta di cinabro con la quale viene apposto sulla carta l’impronta dell’artista.



Nel Centro è un associazione senza scopo di lucro autofinanziata dai propri soci. I contributi di partecipazione alle attività culturali sono calcolati in funzione ai costi indispensabili per la loro fruizione. Il Dojo Zen Chūshin “Nel Centro” nasce con l’intento di custodire e trasmettere la Via dello Zen sia nei suoi principi tradizionali, sia nelle sue declinazioni moderne associate alla psicologia, al benessere psicofisico, al sostegno nello sport e nel lavoro come in ogni momento della vita quotidiana.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di nelcentro.it maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi