A.P.S. NEL CENTRO
info@nelcentro.it - Tel. 366.3750001

A.P.S. “Nel Centro” è un’associazione di promozione sociale che promuove eventi di utilità sociale connessi al dialogo interculturale e percorsi di crescita personale propedeutici al benessere psicofisico, attraverso la cultura e la comprensione delle arti del benessere psicofisico, in particolare dell’Asia orientale, come lo Zen Shiatsu, il Tao Yoga e la Mindfulness.

Presso la sede dell’ass.ne Nel Centro, a Marrubiu in via Oristano n° 107, sorge il Dōjō ZEN Chūshin 道場禅中心, uno spazio ideale per incontrare la Via dello Zen 禅道 e la pratica della meditazione Zazen. Con il termine Zen (禅) ci si riferisce a un insieme di scuole buddhiste giapponesi che derivano per dottrine e lignaggi dalle scuole cinesi del Buddhismo Chán a loro volta fondate, secondo la tradizione, dal leggendario monaco indiano Bodhidharma. Per questa ragione talvolta si definisce Zen anche la tradizione cinese Chán, ma anche le tradizioni Sòn coreana e Thiền vietnamita.

Una speciale tradizione esterna alle scritture (教外別傳)

Non dipendente dalle parole e dalle lettere (不立文字)

Che punta direttamente alla mente-cuore dell’uomo (直指人心)

Che vede dentro la propria natura e raggiunge la buddhità (見性成佛)

Quattro sacri versi di Bodhidharma, 達磨四聖句

Lo scopo della pratica Zen, se vogliamo parlare di scopo, 
è quello di renderci consapevoli che ognuno di noi possiede il potenziale 
per risvegliarsi alla propria vera natura e che l’Essenza naturale delle cose 
è intrinseca a tutte le persone. 
Ognuno può praticare a prescindere dal proprio credo 
in quanto meditare non è rilegare, ma liberare dalle catene della mente 
e dalle credenze precostituite.
La filosofia Zen improntata alla severità, alla semplicità 
e al perfezionamento di sé, ha radicalmente influenzato 
la scena culturale giapponese plasmandone i valori etici ed estetici.  
Oggi lo Zen è universalmente diffuso in tutto il mondo, 
non essendo prerogativa di un modello etnico-culturale circoscritto,  
ma di una dimensione essenziale dell'essere nel (proprio) centro.

L’ambiente accogliente e armonico, è affine al contesto etnico delle diverse discipline trattate e perfettamente funzionale alla loro pratica. Nello Zendō, la sala dedicata alla pratica della meditazione e dei trattamenti Zen Shiatsu, il pavimento è realizzato in tatami biologico artigianale. Caratteristico delle abitazioni tradizionali giapponesi è costituito da spessi moduli rettangolari in paglia di riso intrecciata e pressata.

Camminare scalzi sul tatami vegetale trasmette una sensazione tattile molto piacevole, inoltre il suo profumo particolare ed il naturale tepore che emana evocano un senso di serenità.

Nel Centro promuove per l’azienda e per i professionisti dello sport, percorsi personalizzati per salvaguardare il benessere psicofisico, facilitare la gestione dello stress e la consapevolezza emozionale lavorando inoltre sull’auto-miglioramento e lo sviluppo delle performance individuali e del team attraverso i training di alta formazioneEvidence Based CoachingZen CoachingZen CorporateRisorse all’avanguardia nell’ambito del coaching, della crescita personale e del team building.

Davide K. Colombu “Terapista Zen” 

FONDATORE RESP. DELL’ATTIVITà SOCIALE del DŌjŌ Zen ChŪSHIn “Nel Centro”

Bio
Originario del Terralbese, fin dall’adolescenza si dedica alle discipline tradizionali dell’Asia orientale praticando le arti marziali e lo yoga. Diviene consapevole della filosofia orientale leggendo i testi della tradizione spirituale indiana, tibetana, cinese, giapponese ed in particolare del buddhismo Zen. Raggiunta la maggiore età inizia a viaggiare e scoprire il mondo, incontrando quei luoghi e quelle culture che gli permettono una più ampia visione ed interpretazione della vita quotidiana. Affascinato dalla teoria dei meridiani energetici della medicina tradizionale cinese intraprende un percorso di alta formazione culturale e professionale nel settore olistico del benessere psicofisico. In oltre 20 anni di esperienze formative ed importanti collaborazioni professionali, in Italia e all’estero, arricchisce il percorso di studi che lo qualifica “terapista zen” ovvero un wellness coach professionista del benessere psicofisico, a tutto tondo, che unisce una formazione virtuosa nelle discipline del benessere psicofisico dell’Asia orientale, lo studio del coaching professionale e la pratica approfondita del “Dō 道” – la Via della ricerca interiore, conosciuta con il nome di Zen 禅. Seguendo il richiamo della sua terra natia, nell’estate 2016 torna in Sardegna dove realizza l’associazione di promozione sociale “Nel Centro” – Dōjō Zen Chūshin – centro per lo studio e la pratica della tradizione Zen e delle arti del benessere psicofisico dell’Asia orientale. Nel 2018 si unisce al Sangha del “Centre Zen La montagne sans sommet – Paris” sotto la guida del Maestro Zen Federico Isahak Dainin-Jôkô Procopio ed Enrico Genji Nicolosi Sensei partecipando ai ritiri intensivi “sesshin” nel lignaggio Renpō Niwa Zenji e Gūdō Wafu Nishijima Roshi dove ad oggi svolge le veci di shusso “cerimoniere”. Con un occhio di riguardo per la tradizione degli antichi maestri Zen e l’altro rivolto alla naturale evoluzione del panorama socioculturale, sparge i semi della consapevolezza, intessendo un dialogo armonico tra lo Zen e il mondo interdisciplinare della promozione sociale

Relazione dettagliata del percorso di formazione
Originario del terralbese, fin dall’adolescenza si dedica alle discipline tradizionali dell’Asia orientale praticando le arti marziali e lo yoga. Diviene consapevole della filosofia orientale leggendo i testi della tradizione spirituale indiana, tibetana, cinese, giapponese ed in particolare del buddhismo Zen. Raggiunta la maggiore età inizia a viaggiare e scoprire il mondo, incontrando quei luoghi e quelle culture che gli permettono una più ampia visione ed interpretazione della vita quotidiana. Affascinato dalla teoria dei meridiani energetici della medicina tradizionale cinese nel 2009 migra a Milano dove si iscrive alla “Scuola Zen di Shiatsu” del “Monastero Zen Ensoji il Cerchio“. Frequenta un percorso quinquennale in cui si diploma “Operatore Zen Shiatsu”, approfondisce gli studi frequentando il “Master in Zen Shiatsu” ed il “Corso Insegnanti” conseguendo l’abilitazione all’insegnamento dei fondamenti dello Zen Shiatsu. Alla conclusione del percorso di studi riceve un nome d’arte, 優道 “Yūdo” (Via della gentilezza), come da costume nelle scuole d’arti tradizionali dell’Asia orientale.

Intraprende gli studi sulla dottrina Zen e sull’attitudine meditativa (mindfulness), dedicandosi alla pratica della meditazione Zen, lo Zazen con il Maestro Tetsugen Serra. Nel 2010 prende “rifugio nei Tre Tesori” secondo la dottrina del buddhismo Mahayana. L’anno successivo accoglie i “Voti del Bodhisattva” Zaike Tokudo (voti del monaco Zen laico) e riceve il nome di Dharma 功大 “Koudai” (grande onore nella pratica). Studia e pratica intensamente il Buddhismo Zen del maestro Daiun Sogaku Harada Roshi, praticando lo Zazen nella sua forma di shikantaza come da scuola Sōtō-shū, ma, anche le metodologie tipiche della scuola Rinzai-shū così come trasmesso nel peculiare lignaggio Harada D. S. Roshi. Partecipa a numerose sesshin anche con Tetsujyo Deguchi Roshi abate del tempio Toshoji di Tokyo, con il quale si esercita nella disciplina del Koan. Nella primavera del 2012  viene ammesso nell’eremo Zen di montagna “Sanboji Tempio dei Tre Gioielli” come monaco novizio. Centro buddhista residenziale riconosciuto dall'”Unione Buddhista Italiana” dove approfondisce la Via dello Zen come membro del “Sangha ordinato della foresta di bambù”. Nel corso della pratica residenziale acquisisce i principi della 精進料理 “shōjin ryōri” (devotion cuisine) fino a ricoprire la carica di 典座 “Tenzo”, “Executive chef” del tempio buddhista Zen. Dopo oltre un anno di pratica intensiva completa il noviziato (secondo le regole interne al tempio) e partecipa al cerimoniale in cui riceve 出家 “Shukke Tokudo” (voti del monaco buddhista Zen ordinato). Viene inscritto nel “Priest Registry” del “Sōtō Zen Buddhism Europe Office” con il nome di Dharma 光大 “Koudai” (grande luce). Nella primavera del 2014, dopo cinque anni di studio e pratica delle radici dello Zen nei monasteri buddhisti di Ensoji e Sanboji sotto la guida del kokusai fukyoshi S. Tetsugen decide di lasciare il “Sangha della Foresta di Bambù” per rimettersi nuovamente in cammino. Vagabondo e “senza tempio” segue le orme del monaco Zen itinerante Koudo Sawaki [..] “Sottraendosi alle illusioni di vanità, fama e denaro, Kodo Sawaki (1880-1965) visse ‘senza dimora’, viaggiando di tempio in tempio e attraversando il Giappone in lungo e in largo. Personaggio complesso e multiforme, aveva molte caratteristiche degli antichi maestri zen: dinamico, coraggioso e non convenzionale. Secondo Uchiyama Roshi (1912-1998), che fu il discepolo a lui più vicino, la vera grandezza di Sawaki sta nel fatto che ‘sprecò’ tutta la vita seduto in zazen: un paradosso tipicamente zen che ben illustra la dedizione totale di Sawaki alla pratica meditativa.” [..] estratto da Koudo il senza dimora – Ubaldini Edit. *

Per strutturare il metodo con cui accompagnare sé stesso e gli altri attraverso il percorso di auto-realizzazione, si inoltra nella formazione “Zen Coaching relaxing into being” nel centro svedese di Ängsbacka; per poi proseguire con la formazione “Evidence Based Coaching” presso “INCOACHING®: Business, Sport, Life, Scuola di Coaching“, conseguendo il diploma di Coach. Applicando le competenze maturate nell’ambito del coaching e l’efficienza sapienziale acquisita grazie alla pratica dello Zen, collabora insieme alla società di formazione “INCOACHING®” a l’elaborazione ed alla sperimentazione dei loro percorsi “Zen Coaching®“, sia in ambito personale che nel settore aziendale. Verificata l’efficacia del metodo, ottiene da “INCOACHING®” il riconoscimento della qualifica di Master Trainer in Zen Coaching®. Utilizzando i principi del coaching scientifico uniti agli aspetti della Via dello Zen più funzionale al saper essere, si distingue come formatore, sviluppando programmi di crescita personale uniti alla gestione dello stress ed alla consapevolezza emozionale, volti ai professionisti del management aziendale. Le sue competenze sono state utilizzate in numerosi percorsi di alta formazione, svolti per grandi aziende italiane quali: Mars Italia; Arsenico la nuova formazione; Azienda ospedaliera istituto ortopedico Gaetano Pini; Quixa; Yukendu.

Apprende i fondamenti del Tao Yoga e della “Medicina Tradizionale Cinese“, completando il percorso di formazione “Istruttore Tao Yoga” con il Maestro Roberto Daito Galli, presso il Dōjō “Goccia Zen” a Lodi. Associazione di promozione sociale in cui ha collaborato come socio volontario e dove ha perfezionato le sue competenze nell’insegnamento delle discipline del benessere psicofisico apprese: Zen Shiatsu, Tao Yoga, Meditazione Zen, Mindfulness, Zen Coaching.

Seguendo il richiamo ancestrale della sua terra natia, nell’estate 2016 torna in Sardegna dove realizza l’associazione di promozione sociale “Nel Centro” – Dōjō Zen Chūshin – centro per lo studio e la pratica della tradizione Zen e delle arti del benessere psicofisico dell’Asia Orientale.

*Nel luglio 2018 riceve l’invito dell’abate del “Centre Zen La montagne sans sommet – Paris” Massimiliano Federico Isaac Dainin-Jôkô Sensei per partecipare ad un sesshin nel cuore della città di Parigi dove incontrerà Tetsuten Taigū Pier Turlur Sensei ed Enrico Genji Nicolosi Sensei che lo persuadono a percorrere la Via dello Zen nel lignaggio Niwa Zenji e Gudo Wafu Nishijima Roshi. Nel 2019 presso il sangha Sōtō Zen “La montagne sans sommet – Mu Cho San” svolge le veci di “shusso” monaco Zen cerimoniere.

Con un occhio di riguardo per la tradizione degli antichi maestri Zen e l’altro rivolto alla naturale evoluzione del panorama socioculturale, sparge i semi della consapevolezza, intessendo un dialogo armonico tra lo Zen ed il mondo interdisciplinare della promozione sociale.

info@nelcentro.it - Tel. 366.3750001